Prata di Pordenone

Benetton: Gilberto'amava brezza leggera'

Con il trasferimento della salma verso il crematorio, e la successiva prevista traslazione delle ceneri nella tomba di famiglia di Ponzano Veneto, si è conclusa la cerimonia funebre per Gilberto Benetton. La funzione, in Duomo celebrata da don Adelino Bortoluzzi, ha visto una folta partecipazione di gente comune assieme ai nomi celebri dell'imprenditoria veneta e della finanza nazionale e internazionale, e si è svolta in modo essenziale. Unici rappresentanti del mondo della politica, intervenuti in forma privata, sono stati il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, e il sindaco di Treviso, Mario Conte. Nell'omelia il celebrante ha fatto riferimento alle avversità che negli ultimi mesi hanno toccato la famiglia parlando di un "vento gagliardo e impetuoso che impone prove di ogni tipo". Gilberto Benetton è stato ricordato come una persona che amava invece la "brezza leggera del silenzio" e che si era messo "al servizio del mondo dei giovani interpretando lo sport come percorso educativo.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie